fbpx

E-commerce Marketing

Strategie di E-commerce Marketing per fare la differenza

Secondo le ricerche, il numero degli imprenditori che investono nella realizzazione di un e-commerce è in continua crescita. Molti brand scelgono di affiancare al loro negozio fisico un e-commerce, mentre altri puntano tutto sul digitale per far arrivare i loro prodotti ai mercati di tutto il mondo.

In Italia l’e-commerce b2b ha generato nel 2017 un fatturato di 35,1 miliardi di euro, l’11% in più rispetto all’anno precedente. Fonte: Casaleggio Associati

Lo stato dell’e-commerce

L’e-commerce è un settore in costante crescita e in continua evoluzione.

La domanda e-commerce nel b2c

valore degli acquisti e-commerce da consumatori italiani.

mln € nel 2015

mln € nel 2016

mln € nel 2017

mln € nel 2018

mln € nel 2019

Ma quanto e dove è diffuso l’e-commerce?

Secondo l’ultima ricerca pubblicata da Casaleggio associati, sono 4,3 miliardi le persone nel mondo che hanno attiva una connessione a internet (+6% rispetto allo scorso anno). Tra tutte queste 2,81 miliardi nel 2018 hanno effettuato acquisti online.

Questo significa che più della metà di chi naviga sul web acquista sugli e-commerce almeno una volta all’anno.

In Italia l’e-commerce si è affermato in ritardo rispetto agli altri paesi, ma conferma i trend di crescita. I clienti online sono 38 milioni e si prevede un importante aumento, fino a raggiungere i 41 milioni entro il 2023.

Nel 2018 in Italia i clienti degli e-commerce erano 38 milioni, il 62% della popolazione totale. Entro il 2023 saranno 41 milioni

Vantaggi e svantaggi dell’e-commerce

Comprendere l’utilizzo di un sito web e-commerce nella propria strategia di marketing può portare innumerevoli benefici in termini di visibilità, brand awareness e fatturato.

Nonostante la maggior parte degli utenti preferisca comunque effettuare gli acquisti in un negozio fisico (soprattutto per beni di valore), durante la fase di considerazione cercano online le diverse soluzioni, confrontano prezzi e caratteristiche, leggono recensioni online.

Quindi avere un sito e-commerce è indispensabile per le aziende? Non è tutto oro quello che luccica, vediamo insieme vantaggi e svantaggi degli shop online.

 

Vantaggi

Meno investimenti

Un negozio fisico richiede una serie di costi fissi (luce, acqua, sistema di sicurezza, dipendenti, affitto) mentre i costi per un negozio on-line sono più ridotti e concentrati soprattutto durante la fase di implementazione.

Orari di apertura

L’e-commerce è aperto 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Vedere e acquistare a qualsiasi ora del giorno e della notte è uno dei plus più importanti.

Internazionalità

Anche le piccole realtà, grazie all’e-commerce, possono raggiungere potenziali clienti a livello internazionale.

Personalizzazione

In un negozio on-line è più facile offrire ad ogni utente un’esperienza personalizzata in base alle azioni di profilazione, remarketing e retargeting.

Profilazione

Conoscere i gusti e le motivazioni di acquisto degli utenti permette l’invio comunicazioni ed offerte personalizzate, e quindi aumentare le probabilità di acquisto.

Svantaggi

Nessuna prova

Poter vedere e provare la merce prima dell’acquisto è un grande vantaggio dei negozi fisici. Per questo è importante dare la possibilità di restituire o sostituire il prodotto senza costi aggiuntivi.

Più concorrenza

Il negozio fisico compete con un numero limitato di altri negozi locali che offrono prodotti simili. Con l’ecommerce i concorrenti sono in tutto il modo, il consumatore può confrontare e scegliere tra prodotti e negozi senza limitazioni geografiche.

Assistenza

L’e-commerce è sempre aperto ma non è possibile avere sempre del personale disponibile a rispondere in chat, al telefono o via mail alle richieste del cliente. Per ovviare in parte al problema molti implementano il chatbot, che permette di dare assistenza ai clienti rispondendo ai dubbi e accompagnandoli nella navigazione.

Spedizione

Amazon e gli altri big hanno abituato i clienti alle spedizioni veloci. Un piccolo e-commerce non può competere con queste performance e questo causa l’insoddisfazione di molti clienti.

I trend dell’e-commerce

Come hai potuto vedere l’e-commerce rappresenta un’importante opportunità per le aziende, anche per le PMI. Un numero sempre maggiore di aziende che investono negli shop online si traduce in una maggiore competizione, ecco perché per battere la concorrenza è importante conoscere le tendenze del settore.

Come capire le preferenze e i comportamenti di chi acquista online?

Come sapere quali sono gli aspetti su cui puntare per ottenere il massimo dal proprio negozio online?

Ecco i 5 principali trend degli e-commerce:

Dropshipping

Ovvero il modello di vendita per cui un negozio online vende un prodotto senza averlo fisicamente in magazzino, ma girando l’ordine al produttore, che si occuperà direttamente della consegna.

Omnicanalità

Le persone non utilizzano più un solo canale per acquistare, i touchpoint online e offline vengono utilizzati in modo sempre più sinergico, sia per cercare informazioni sui prodotti / servizi che per effettuare gli acquisti. È importante quindi offrire un’esperienza fluida e perfettamente integrata su tutti i canali (sito web, social media, negozio fisico).

Personalizzazione

I clienti sono sempre più esigenti e cercano esperienze di acquisto coerenti e personalizzate in ogni canale. Se non si riesce a profilare correttamente l’utente e a riconoscerlo, ovunque si trovi, il rischio è di offrire esperienze irrilevanti o addirittura fastidiose.

Pagamenti intelligenti

Il pagamento è una fase fondamentale dell’esperienza di acquisto. Se non è semplice ed immediata, potresti perdere un cliente che avevi praticamente già preso. Un processo di pagamento lungo e complicato è la principale causa di abbandono dei carrelli, per questo devi ottimizzare il processo di check-out.

Packaging

I clienti guardano il packaging e lo considerano un mezzo importante per trasmettere i valori del brand. Creare packaging accattivanti e personalizzati ti renderà più riconoscibile e contribuirà a creare un rapporto solido con il tuo cliente.

Strategia di business per l’e-commerce

Gestire un e-commerce non è così semplice come sembra. Bisogna costruire e personalizzare la piattaforma, inserire i prodotti, decidere i prezzi e andare online. Ma questa è solo la punta dell’iceberg. La realizzazione di un e-commerce comprende un enorme lavoro, che inizia molto prima dell’implementazione del sito. Un e-commerce è una vera e propria azienda. E va pensato e gestito come tale.

Una strategia definita e degli obiettivi chiari eviteranno degli errori che potrebbero compromettere le tue performance. Una buona strategia di e-commerce marketing dovrebbe prevedere:

 

  • Analisi del mercato in cui ti inserisci
  • Unique Selling Proposition e posizionamento di marca per distinguerti dai competitors
  • Strategia multicanale di digital e social marketing
  • Definizione delle procedure di gestione
  • Scelta, implementazione e personalizzazione della piattaforma
  • Definizione dei KPI dell’e-commerce
  • Studio delle azioni di inbound marketing
  • Stesura del piano di content marketing per offrire contenuti ed esperienza di valore
  • Definizione dei metodi di pagamento (facili, veloci e intuitivi lato utente)
  • Implementare il servizio di customer care,soprattutto per supporto, pagamenti e rimborsi/restituzioni

Richiedi subito la consulenza gratuita dei nostri esperti per implementare e migliorare la tua strategia di E-commerce Marketing

I migliori cms per l’e-commerce

Uno degli aspetti più importanti da considerare quando si avvia un progetto e-commerce è la scelta del CMS.

La scelta della piattaforma e-commerce può impattare in modo importante sui costi aziendali, sulla gestione e sulla manutenzione del sito.

Di seguito trovi i punti principali da considerare per scegliere il tuo CMS:

  • Stabilità della piattaforma (meglio scegliere un prodotto diffuso e costantemente aggiornato)
  • Possibilità di personalizzazione del front end
  • Purchase user experience (carrello, check out, getaway)
  • Quantità di funzionalità e-commerce native (filtri prodotto, varianti prodotto, wishlist e storico ordini, elenco prodotti visti di recente, ecc..)
  • funzioni di gestione ordini e clienti
  • Possibilità di implementare funzioni SEO friendly
  • Possibilità di effettuare buone analisi statistiche e di reportistica
  • Integrazione con altri software e tool di terze parti
  • Intuitività e semplicità nella gestione della piattaforma stessa

I CMS non sono tutti uguali, ognuno può essere più o meno adatto alle tue esigenze, ma nessuno sarà mai perfetto.

Nella scelta è importante considerare il volume di vendite ipotizzate per il sito, le competenze interne utili per gestire autonomamente la piattaforma o il livello di personalizzazione di cui hai bisogno. A livello mondiale i CMS più utilizzati, da considerare per primi nella tua scelta, sono:

  • WooCommerce 22% 22%
  • Shopify 17% 17%
  • Magento 13% 13%
  • PrestaShop 4% 4%
  • BigCommerce 3% 3%
  • OpenCart 3% 3%

Content Marketing per l’e-commerce

Definita la piattaforma, occorre inserire all’interno del sito web e-commerce i giusti contenuti. Ti starai chiedendo “Perché un sito e-commerce dovrebbe preoccuparsi di produrre e condividere contenuti di valore?”

L’obiettivo di un negozio online è sicuramente vendere, ma come convincere i potenziali clienti della bontà del nostro prodotto e della tua offerta se nessuno è fisicamente lì a spiegarlo?
A differenza del negozio fisico in cui il personale è a disposizione del cliente per offrire assistenza e informazioni e per stabilire una relazione di valore e fiducia con lui, online l’utente è solo e si basa sui contenuti per scegliere se acquistare un prodotto piuttosto che un altro.

È fondamentale per gli e-commerce avere una buona content strategy, offrire un’esperienza di navigazione fluida e semplice anche e soprattutto da dispositivi mobili, curare la presentazione dei prodotti a livello fotografico e descrittivo, produrre contenuti in grado di attrarre e coinvolgere utenti (blog, newsletter di email marketing, post sui social network, infografiche, video, guide, FAQ, ecc).

Per attirare il maggior numero di utenti sul sito, trasformarli in leads e poi in clienti, le azioni di marketing devono essere personalizzate per ogni singolo utente. Un e-commerce evoluto deve fornire contenuti personalizzati in grado di stimolare gli utenti in base ai loro comportamenti di ricerca, navigazione ed acquisto (prodotti ricercati e visualizzati, carrelli abbandonati, storico acquisti).

Il tasso medio di abbandono del carrello nell’e-commerce è pari al 69,23%. Significa che su 100 utenti che hanno messo almeno un prodotto nel carrello, ben 69 hanno abbandonato il sito senza acquistare.

Seo e Social Media Marketing per l’e-commerce

Puoi avere l’e-commerce più bello del mondo, con i prodotti più belli del mondo, ai prezzi più vantaggiosi del mondo. Ma se nessuno sa che esisti… beh, nessuno comprerà da te! 

Avere un buon posizionamento organico sui motori di ricerca non basta, è fondamentale strutturare un sito e-commerce in ottica SEO e supportarlo con strategie di web marketing come la link earning e Digital PR.

Google AdWords e Facebook Ads sono sicuramente i due principali strumenti di digital marketing a tua disposizione. Grazie a loro potrai far conoscere il tuo brand e i tuoi prodotti, intercettando utenti qualificati non solo su Google e Facebook, ma anche su siti che trattano argomenti correlati con il tuo e-commerce, su YouTube, all’interno di App mobile, su Instagram, ecc… AdWords e Facebook Ads sono gli strumenti ideali per fare azioni di retargeting e remarketing verso utenti che hanno già interagito con te o che hanno interessi compatibili con le tue personas di riferimento.

L’advertising online per gli e-commerce: 

  • SEM 26% 26%
  • Social Media 16% 16%
  • SEO 16% 16%
  • Email 15% 15%
  • Comparatori 9% 9%
  • Banner 6% 6%
  • Remarketing 4% 4%
  • TV/Radio/Stampa 3% 3%
  • programmatic ADV 2% 2%
  • Affiliazione 2% 2%
  • Sponsorizzazione 2% 2%

E-commerce analytics

Per ottenere le performance desiderate è fondamentale individuare i colli di bottiglia all’interno del processo di acquisto sull’e-commerce e applicare soluzioni, spesso semplicissime, per superarli.

Google ti viene in aiuto con uno strumento gratuito per l’analisi dei dati di navigazione e di fatturato: Google Analytics.

Google Analytics dispone di strumenti fondamentali per monitorare in maniera intelligente e proattiva il proprio e-commerce:

KPI

Le KPI (Key Performance Indicator) sono gli indicatori chiave di prestazione. Comprendono vari aspetti tra cui costi di gestione, costi di acquisizione del cliente, traffico, scontrino medio, margini, tasso di rimbalzo, tasso di conversione, profondità di navigazione, tasso di abbandono ecc.

Monitoraggio degli Eventi

L’evento è un’interazione tra l’utente e la pagina web (clic su un link, download di un file , ecc… ).Analytics offre l’opportunità di generare non solo pageview, ma anche di segnalare eventuali avvenimenti specifici e interazioni salienti sulla pagina così da permetterti di capire cosa succede e come migliorare.

Impostare gli Obiettivi

Creare degli obiettivi ti aiuta a definire meglio tutte le conversioni possibili all’interno dell’e-commerce. 

Dimensioni e metriche personalizzate

La creazione di dimensioni personalizzate e conseguenti metriche può fornire degli insights interessanti sul modo di navigare degli utenti e sui punti chiave dell’e-commerce. Le dimensioni personalizzate sono dei “testi”, ossia l’oggetto che vogliamo misurare, le metriche sono il numero, o la quantità che gli associamo.

Monitoraggio

Installare il tag di Analytics sull’e-commerce, impostare tutti gli obiettivi ed eventi possibili e raccogliere dati per qualche tempo permette di avere una base statistica il più solida possibile.

Report

Il report è il momento in cui vengono analizzati i dati raccolti in modo da pianificare i nuovi obiettivi e fare il punto su cosa ha funzionato e cosa non ha funzionato.

Vuoi scoprire di più sul funzionamento di Google Analytics? 

Google e-commerce tracking code

L’e-commerce tracking di Google Analytics consente di monitorare le transazioni online del tuo shop online, fornendo dati analitici dettagliati che aiutano a stabilire le strategie per incrementare il ROI e monitorare le fonti di traffico online per migliorare le conversioni.

I dati sulle performance del tuo e-commerce che potrai ottenere sono:

  • Ricavi generati da ciascun prodotto.
  • Ricavi totali.
  • Numero totale dei prodotti venduti.
  • Specifica quantità di ogni prodotto venduto.
  • Tasso di conversione.
  • Totale di operazioni effettuate.
  • Numero di acquisti unici realizzati.
  • Prezzo medio dei prodotti.
  • Valore medio degli ordini.
  • Dati complessivi sulle performance dell’eCommerce.
  • Numero di giorni e sessioni che hanno portato alla conversione.

In questo modo potrai valutare l’andamento di ogni prodotto e attività di marketing e delineare i clienti di ritorno. Potrai così pianificare le strategie di retargeting e remarketing per incrementare le tue conversioni.

Come scegliere l’agenzia e-commerce

La gestione di un e-commerce è estremamente complessa e richiede un importante dispendio di tempo, energie e risorse. Per questo, se non hai la possibilità di avere all’interno della tua azienda un reparto dedicato, ti consiglio di affidarti ad una agenzia web specializzata. 

Per avere la garanzia che il tuo progetto di e-commerce sia realizzato e gestito al meglio, ci sono alcune competenze che l’agenzia deve saper mettere in campo.

Ecco le skills che non devono mancare alla tua agenzia digital:

  • Esperienza negli e-commerce b2c in diversi settori
  • Esperienza in e-commerce b2b
  • Utilizzo delle tecniche di conversion Rate Optimization
  • Capacità di creare strategie integrate di phygital marketing (fisiche offline e digitali online)
  • Avere al suo interno tutte le figure professionali e le competenze utili

Unique è la prima Agenzia di Phygital Marketing del mercato.

Tra le prime Web Agency italiane con 23 anni di esperienza, siamo specialisti nello sviluppo di strategie di comunicazione inbound online e offline con un team di esperti di comunicazione creativa e una profonda passione per la tecnologia.

La competenza maturata in tutti i settori di mercato B2B e B2C ci consente di essere un partner strategico e flessibile in grado di coprire le esigenze di comunicazione e marketing strategiche ed operative con un approccio al progetto in modalità Agile.

Mettici alla prova, parla con i nostri esperti e struttura la tua nuova strategia di E-commerce Marketing

Pin It on Pinterest